Come ridurre il consumo di plastica: 7 consigli per cambiare abitudini

Ogni giorno, ognuno di noi contribuisce ad inquinare gli oceani con la plastica. Secondo il  Servizio ricerca del Parlamento Europeo, attualmente ci sono milioni di tonnellate di plastica nei nostri mari.

L’equilibrio del mondo marino è compromesso e a soffrirne siamo tutti! È una nostra responsabilità combattere per ridurre l’inquinamento marino.

Ecco 7 consigli per cambiare le proprie abitudini per accrescere la consapevolezza sul problema dell’inquinamento marino e per aiutare a tenere gli oceani puliti.

1. Non usare buste di plastica

Non dovrebbe usarle più nessuno ma le vediamo ancora in alcuni supermarket o in negozi di abbigliamento. Sono uno spreco enorme che può essere evitato se si portano sempre con sé buste riutilizzabili. Forse le prime volte ti dimenticherai di mettere in borsa le buste ma dopo alcuni tentativi andrà meglio. Risparmierai non solo la plastica ma anche soldi.

Pane avvolto nella plastica

2. Evita le cannucce di plastica usa e getta

A casa non le usiamo mai ma le vediamo sempre al bar o in ristorante. La plastica usata per fare le cannucce finisce nell’oceano e danneggia l’ecosistema marino. Puoi semplicemente far togliere la cannuccia dal tuo drink e suggerire anche al bar o al ristorante dove ti trovi di non usarle più.

Consiglio:

Se non vuoi rinunciare alla cannuccia, puoi usarne una di vetro o di metallo. Sono semplici da pulire e sono riutilizzabili per anni.

Cannuccia di plastica

3. Porta con te una bottiglia riutilizzabile

Ogni runner sa quanto è importante bere quando si fa attività sportiva. Speriamo che tu non sia tra quelli che usano ancora le bottiglie di plastica e le buttano via dopo ogni allenamento. Acquista una bottiglia riutilizzabile e portala sempre con te evitando il consumo delle bottiglie di plastica e riempila ogni volta che ne avrai bisogno. A Runtastic, tutti i dipendenti hanno ricevuto in regalo bottiglie di metallo per eliminare le bottiglie di plastica usa e getta.

a young lady at the beach is drinking from a sustainable water bottle

4. Smetti di fumare

Fumare danneggia i polmoni e mette a rischio la salute in generale, soprattutto se ti alleni regolarmente. Cosa c’entrano le sigarette con l’inquinamento? Hanno filtri di plastica che contribuiscono ad inquinare il mare: una ragione in più per smettere di fumare.

5. Inizia dal posto in cui vivi

L’inquinamento causato dalla plastica è un problema tutt’oggi globale ma possiamo provare a risolverlo iniziando localmente. Fai qualche ricerca sulle attività svolte per evitare l’inquinamento nella zona in cui vivi o crea tu stesso un gruppo di raccolta rifiuti. I grandi cambiamenti iniziano così.

6. Fai acquisti ecosostenibili

A tutti piace acquistare di tanto in tanto nuova attrezzatura per la corsa, giusto? Assicurati di fare un acquisto con materiali ecosostenibili. Non dobbiamo solo pensare all’aspetto esteriore ma anche a come certi materiali possono danneggiare i nostri mari. Controlla che le tue prossime scarpe da corsa o qualsiasi indumento sportivo siano eco-friendly.

materiali riciclabili

7. Unisciti al movimento

Iscriviti alla sfida Run For The Oceans dall’8 al 16 giugno 2019: milioni di runner da tutto il mondo andranno a correre per accumulare km e accrescere la consapevolezza sul problema dell’inquinamento marino da plastica.

Stiamo mettendo a rischio la salute dei nostri oceani e molti di noi non se ne rendono conto. Unisciti a noi per mantenere in salute gli oceani:  

Salvare gli oceani è una nostra responsabilità ma quello che possiamo ottenere in cambio ha un valore inestimabile: se gli oceani muoiono, moriamo anche noi e se salviamo loro salviamo anche noi. Partecipa a Run For The Oceans 2019.

***

VALUTA QUESTO ARTICOLO

Tina Sturm-Ornezeder Tina adora scrivere, è molto curiosa ed è sempre alla ricerca di nuove tendenze. Le piace anche praticare yoga e il suo frutto preferito è l'avocado. Vedi tutti gli articoli di Tina Sturm-Ornezeder »

Leave a Reply