Bibite gassate: perché fanno così male alla salute

Diet soda in a glass

Quando si pensa ai tanti vizi che una persona può avere, quello di bere tante bibite gassate può sembrare di poco conto. Le bibite gassate sono alla portata economica di tutti, si trovano facilmente e possono anche dare una carica di energia come quella del caffè! Non può essere peggio delle sigarette o delle droghe, no? E invece le bibite gassate possono non solo danneggiare il fisico, ma anche l’umore!

Una delle cose migliori da fare sarebbe eliminare completamente il consumo di queste bibite (sia quelle normali che dietetiche) e sostituirle con altre bevande sane!

Diet soda

Perché le bibite gassate fanno così male?

Chi si mangerebbe 8 cucchiai di zucchero in una sola volta? Probabilmente nessuno! Ma bevendo una bibita gassata è esattamente questo quello che succede, dal momento che una sola lattina di coca cola contiene 39 grammi di zucchero.(1) Stando a quanto consigliato dall’American Heart Association, la dose giornaliera di zucchero consigliata è di 6 cucchiai per le donne e 9 per gli uomini ed è quindi evidente che le bibite gassate non rispettano questa raccomandazione. 

Lo zucchero è responsabile della permeabilità intestinale, perché permette che alcune sostanze si trasferiscano dall’intestino al sangue, scatenando malattie come l’obesità e altri disturbi metabolici. Inoltre, lo zucchero nutre i batteri cattivi e i funghi dell’intestino. Se si assumono troppi zuccheri aggiunti, come quelli presenti nelle bibite gassate e in altri prodotti a volte inimmaginabili, aumenta anche il rischio di malattie cardiovascolari, obesità e certi tipi di cancro. 

Zucchero

Per non parlare dei problemi causati ai denti: le bibite gassate non contengono solo zuccheri ma anche acidi; questi acidi (e quelli creati dai batteri che vivono dello zucchero) erodono lo smalto dei denti e aumentano il rischio di placche, carie e causano persino la caduta dei denti.

È stato anche dimostrato che le persone che assumono regolarmente bibite gassate hanno meno memoria rispetto alle altre. Hanno anche un ippocampo più piccolo, la parte del cervello responsabile dell’apprendimento e del raccoglimento delle informazione, e un cervello più piccolo in generale.

Le bibite dietetiche non sono migliori

Se il problema principale delle bibite in questione sembra essere lo zucchero, si potrebbe pensare che quelle dietetiche sono quindi più sane! Ma non è così.

Nelle bibite gassate viene usato un dolcificante artificiale, l’aspartame, che si compone di tre componenti chimici: fenilalanina, acido aspartico e metanolo. I primi due sono aminoacidi che, una volta nel corpo, vanno direttamente nel sangue e possono influenzare il processi di funzionamento del cervello. Il metanolo invece viene convertito in formaldeide, un cancerogeno che riesce ad oltrepassare le barriere sangue-cervello. Mentre gli animali riescono a metabolizzare questa sostanza, noi umani non abbiamo l’enzima necessario. L’aspartame non è così nocivo alla salute ma è ritenuto responsabile di alcuni cancri (per esempio al fegato, al polmone, al cervello e al seno).

bibite gassate

Per coloro che riducono il consumo delle bibite normali e preferiscono quelle dietetiche per ridurre il rischio del diabete di tipo 2, sarà sorprendente sapere che in realtà è esattamente il contrario. Inoltre, anche le bibite gassate dietetiche sono responsabili di alcuni disturbi cardiaci. 

I dolcificanti artificiali inoltre hanno un sapore più intenso dello zucchero normale inibendo così le papille gustative; in questo modo si riduce la sensibilità verso la dolcezza naturale come quella della frutta e aumentano gli attacchi di fame e la voglia di alimenti ricchi di zuccheri aggiunti.

Le bibite gassate, sia dietetiche che normali, non hanno alcun nutriente e non apportano nessun beneficio al corpo!

Bibite sane al posto di quelle gassate

Il mio consiglio numero uno è l’acqua! Ma ci sono anche altre due alternative molto valide!

Il Kombucha, un drink fermentato ricco di probiotici, batteri buoni che vivono nel nostro intestino. I probiotici distruggono i batteri cattivi responsabili di infezioni, intestino permeabile, disfunzione del sistema immunitario e tanti altri problemi. Tengono pulito anche il fegato e riducono le infezioni croniche, spesso la radice di molte altre malattie.

Il tè matcha è anche una valida alternativa. Contiene la giusta quantità di caffeina per dare la carica di energia e viene rilasciata nel corpo lentamente, tra le 6 e le 8 ore. Fa anche bene alle difese immunitarie e alla memoria.

Matcha Latte

Anche l’acqua frizzante con una fetta di limone o di qualsiasi altra frutta o verdura è anche meglio di qualsiasi altra bibita gassata.

Prova queste alternative e siamo sicuri che non berrai più nessun’altra bibita gassata in futuro! 

***

VALUTA QUESTO ARTICOLO

Dr. Josh Axe Josh Axe, dottore in medicina naturale, è anche nutrizionista appassionato che aiuta le persone ad usare il cibo come medicina. Vedi tutti gli articoli di Dr. Josh Axe »

Leave a Reply