Pettorali maschili: come scolpirli eliminando il grasso

A close up of man boobs

Il grasso che si accumula nei pettorali maschili quasi a formare un seno, danno forma a quello che in termini medici si chiama ginecomastia, definito dal National Institute of Health come la crescita benigna di tessuto ghiandolare mammario dovuta ad un aumento di estrogeni e alla diminuzione di testosterone o ancora dall’uso di alcuni medicinali. Questo problema può colpire i maschi di tutte le età.

Noi parleremo di un altro tipo di “seno maschile”, che è definito come pseudoginecomastia ed è causato da un accumulo di grasso. Questo problema è molto comune negli uomini in sovrappeso o obesi. Niente di cui ci si debba preoccupare ma in questi casi, sia che ci sia uno squilibrio ormonale o che si sia sovrappeso, è meglio consultare un medico.

Ecco qualche consiglio per sostituire il grasso con i muscoli e avere così pettorali tonici, diminuire il grasso corporeo generale e minimizzare il seno maschile.

4 consigli per un petto tonico

1. Fai un controllo dal dottore

È il primo consiglio che diamo perché siamo sicuri che farsi vedere da un dottore sia la cosa più giusta da fare prima di prendere qualsiasi iniziativa se si vuole cambiare regime alimentare o di esercizio fisico.

Consiglio: chiedi nello specifico di fare un controllo degli ormoni.

2. Rivedi le tue abitudini alimentari

Non è un segreto che una dieta equilibrata e un deficit calorico abbiano un ruolo importante nella perdita di peso. La prima cosa da fare è definire un obiettivo e iniziare a registrare i pasti  in un diario alimentare per tenere sotto controllo quello che si mangia e si beve.

Consiglio: prima di abituarsi a registrare i pasti ci potrebbero volere una o due settimane ma dopo sarà molto più semplice e ci si abitua anche a fare le porzioni senza usare la bilancia.

3. Allenati anche a casa senza attrezzi

L’allenamento a corpo libero, fatto cioè usando solo il proprio corpo e nessun attrezzo, comprende molti esercizi che coinvolgono tantissimi muscoli e fanno bruciare tantissime calorie, per esempio i push ups, che non sono solo perfetti per il petto ma fanno lavorare anche braccia, spalle, schiena, core e richiedono anche l’attivazione di glutei e gambe.

Consiglio: più distanti sono le mani mentre si esegue il push up, più i muscoli del petto lavorano. Non è necessario farli velocemente perché si brucia tantissimo anche se si fanno lentamente.

4. Allenamento della forza con i pesi

Se l’obiettivo è mettere su muscoli e non solo bruciare grassi con le attività cardio allora è necessario integrare con i pesi. Inoltre, più muscoli si hanno più calorie si bruciano anche ad allenamento terminato. Alcuni esercizi eseguiti con il chest press e cable chest flies sono un ottimo esempio di esercizi che mirano alla crescita muscolare nei pettorali.

Consiglio: non concentrarti solo sugli esercizi per il petto. È meglio eseguire esercizi total body per perdere più peso. Inoltre fare esercizio fisico aumenta i livelli di testosterone negli uomini, il che aiuta nella costruzione e nel mantenimento muscolare.

Mito o realtà: il grasso dai pettorali si può eliminare del tutto?

Questo dipende da quanto grasso si è accumulato e dall’elasticità della pelle. Può succedere che dopo aver eliminato tutto il grasso, il seno maschile scompaia del tutto. Ma può anche succedere che dopo aver eliminato il grasso, ci siano i residui di pelle che può essere eliminata con un’operazione chirurgica. Ma il solo fatto di aver eliminato il grasso è un grande traguardo, di cui si deve essere orgogliosi.

Nel caso soffrissi di pseudoginecomastia le cose principali da fare sono: allenarsi di più, rivedere le abitudini alimentari ed eliminare il grasso corporeo. Se vuoi iniziare concentrandoti sulla perdita di peso, ecco qualche consiglio da parte nostra.

***

VALUTA QUESTO ARTICOLO

adidas Runtastic Team Vuoi fare più movimento, dimagrire e migliorare il tuo riposo? Il team di adidas Runtastic ha dei consigli da darti per raggiungere i tuoi obiettivi. Vedi tutti gli articoli di adidas Runtastic Team »

Leave a Reply